Disney-Beauty-and-the-Beast-Real-Library-0

Oggi vi portiamo a visitare una delle Biblioteche più belle al mondo, situtata nell’Abbazia di Admont in Austria. E’ un luogo unico, incantevole e favoloso nel senso etimologico del termine (dal lat. fabulosus, der. di fabŭla «favola»).

Prima di scoprirne i segreti diamo qualche cenno storico sulla struttura che la ospita. L’Abbazia di Admont è un monastero benedettino locato fra i monti della Stiria, fondato nel 1074 dall’arcivescovo di Saliusburgo Gebhard , venne popolato dapprima dai monaci della ricca Abbazia di San Pietro. A causa di un violento incendio  fu quasi distrutta nel 1152 ma prontamente ricostruita dal nuovo arcivescovo Sant’Everardo.

I monaci benedettini cominciarono a collezionare opere e manoscritti ad oggi di grande valore già a partire dal XI secolo , in un laboratorio all’interno del monastero. Con l’invenzione e la diffusione della stampa la collezione si arricchì velocemente portando mano mano all’esigenza di dedicare uno spazio apposito alla prestigiosa raccolta.

La Biblioteca verrà costruita solo a metà Settecento e verrà terminata verso la fine del secolo dall’Imperatrice Maria Teresa d’Austria. La Biblioteca è una edificio imponente, maestoso con dimensioni pari ad una Cattedrale, occupa infatti ben 79 metri di lunghezza per 14 metri di larghezza quasi a volerne confermare l’importanza e il valore architettonico. Lo stile artistico è tipico del rococò con sette svettanti cupole abilmente decorate da affreschi in Trompe l’oeil,  realizzati da Bartolomeo Altomonte, a celebrazione di scienza e  religione.

Le cupole non hanno solo un valore artistico ma anche e soprattutto architettonico, lasciano infatti passare la luce naturale all’interno della struttura e sono in grado di illuminarla completamente. Passeggiando per la biblioteca ci si imbatte poi in pregiati busti e sculture di evangelisti e profeti che ne arricchiscono le pareti  vegliandone il contenuto, come protettori morali e culturali dell’arte in esse contenuta.

Molti artisti e creativi contemporanei hanno visto nella Biblioteca di Admont la fonte d’ispirazione di un’altra celebre Biblioteca, fantastica anch’essa ma appartenente ad un altro mondo, quello dei cartoni e delle fiabe. Parliamo della Biblioteca del celebre cartone della Walt Disney: “La Bella e la Bestia” che sembra davvero essersi ispirato alla splendida Biblioteca austriaca. La somiglianza è lampante tant’è che gli artisti di  VonWong (famosi per le loro fotografie epiche ed iperrealistiche) hanno dedicato una serie di scatti fotografici ambientando nella Biblioteca personaggi da favola che si muovono con grazia tra le vaste pareti di libri e manoscritti. Laddove la favola incontra la realtà e vi si mescola creando una nuova dimensione di sognante realismo.

15072015190018_sm_12812 Admont beast_library

 

 

 

 

 

A cura di Lara Gensini